Inverno nella Giara

Il meteo dava neve per le prime ore del mattino, ma ben prima dell’alba mi trovavo nell’altopiano della Giara. Alle prime luci del giorno nulla lasciava presagire quello che a breve sarebbe accaduto… anzi con un po’ di scoramento quasi pensavo di raggiungere altre destinazioni a poche ore di distanza che sapevo per certo avrebbero offerto delle condizioni più epiche, ma era sulla Giara che le aspettavo, era sulla Giara che desideravo realizzare delle immagini che avevo in testa ormai da anni. Con il trascorrere delle ore sono incominciati a cadere i primi fiocchi, timidamente, e poi con sempre maggiore frequenza fino a che una vera e propria bufera di neve e vento ha investito con violenza tutto l’altopiano. Ero pronto, non aspettavo altro, ero al posto giusto nel momento giusto, ero dove volevo essere con le condizioni sperate. Sono sceso dall’auto con il 100/400 e il suo grosso paraluce, concentrato e al tempo stesso preoccupato che tutto andasse bene, che le fotografie fossero all’altezza delle emozioni che stavo provando. Pochi attimi che ripagano di ogni attesa, per regalare una gioia che va oltre le immagini.

Alessandro Carboni, Parco della Giara

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.